Skip to content

La medicina estetica in estate

La medicina estetica in estate

Di: Studio Grassi

La medicina estetica in estate

L’estate è arrivata, portando con sé il desiderio di esporsi al sole e di conquistare un’abbronzatura dorata e omogenea. Allo stesso tempo, l’idea condivisa dai più è quella di non farsi trovare impreparati alla prova costume, sfoggiando un fisico asciutto e un viso fresco. Proprio in questo periodo, infatti, aumentano le richieste di trattamenti estetici del viso e del corpo, ma bisogna considerarne la compatibilità con l’esposizione al sole. 

Vediamo dunque nello specifico la medicina estetica in estate.

Acido ialuronico, botulino e biorivitalizzazione

I filler di acido ialuronico non presentano particolari controindicazioni, dato che si tratta di una sostanza naturale che, una volta iniettata, consente al paziente di riprendere subito le proprie attività. Per di più l’acido ialuronico ha azione idratante contro la secchezza causata dall’esposizione al sole, all’acqua di mare e all’acqua della piscina. Lo stesso vale per la tossina botulinica che, iniettata, non lascia cicatrici, ha pochissime controindicazioni e quindi, anche in estate, si presta bene come soluzione nel trattamento delle rughe.

Ugualmente ben tollerata, anzi indicata per regalare alla pelle un’idratazione profonda, è la biorivitalizzazione, una procedura mininvasiva e molto diffusa in grado di risollevare e distendere i tessuti di viso e collo, restituendo un aspetto immediatamente più giovane. Consiste in micro iniezioni di acido ialuronico con aghi sottilissimi, eventualmente abbinato ad aminoacidi e vitamine. L’obiettivo è quello di riattivare il metabolismo cutaneo, stimolando la produzione endogena di collagene, così da ripristinare compattezza e combattere la disidratazione. Il risultato è il miglioramento della pelle nel tono, nella luminosità e nel colorito.   

La medicina estetica in estate: raccomandazioni post trattamento

È buona norma osservare un protocollo di idratazione e protezione che preveda di non esporsi direttamente al sole per i primi tre giorni post trattamento, così che si possa godere solo dei benefici di quanto fatto e di un’abbronzatura sana.

Può sembrare superfluo ricordarla, ma spesso viene sottovalutata la regola di mantenere una buona idratazione corporea, bevendo a sufficienza ancora prima di avvertire lo stimolo della sete, che è il segnale tangibile di uno stress idrico già presente. A ciò possono essere aggiunte altre bevande quali tisane, centrifughe di frutta e verdura che contribuiscono al reintegro di vitamine, minerali e antiossidanti a sostegno di vitalità e salute.

Continua a leggere:

L'importanza della Medicina Estetica del Viso

L’importanza della Medicina Estetica del Viso

La medicina estetica del viso riveste un ruolo fondamentale nella prevenzione dell’invecchiamento e nel mantenimento dell’autostima. Con l’avanzare dell’età, la pelle inizia a mostrare
Continua a leggere...
Medicina estetica in odontoiatria

Medicina estetica in odontoiatria

Rimossi i confini dell’odontoiatria con l’approvazione della legge 34 L’approvazione della legge 34, nel maggio del 2023, ha ridefinito i confini della medicina estetica,
Continua a leggere...
Perché scegliere la medicina estetica

Perché scegliere la medicina estetica

La medicina estetica non invasiva praticata nello studio odontoiatrico rappresenta una scelta ottimale per chi desidera migliorare l’aspetto del viso senza sottoporsi a interventi
Continua a leggere...